Sono più di 3 milioni i professionisti “non organizzati” che operano in settori di attività che non prevedono Ordini, Albi e Collegi.

Di questi, 210 mila hanno scelto le norme UNI per qualificarsi sul mercato affidandosi agli organismi accreditati per ottenere la certificazione indipendente della propria competenza.

Questi alcuni dei dati salienti emersi dal recente incontro “Professioni non regolamentate. Il punto a dieci anni dalla Legge 4/2013”, organizzato da UNI e Accredia presso la Sala Zuccari del Senato.

Dal 2017 Q-Aid, organismo di parte terza accreditato da Accredia, ha iniziato il proprio cammino verso una sempre più ampia offerta di profili certificabili, assecondando le professioni nate dalle nuove esigenze di mercato a seguito delle trasformazioni tecnologiche, sociali, economiche e culturali.

Per scoprire i nostri accreditamenti clicca qui