Please enable JS

Certificazione Competenze
Project Manager UNI 11648

 

 

La Norma UNI 11648 rappresenta lo standard di riferimento riconosciuto per l’individuazione dei requisiti relativiall’attività professionale del Project Manager, di equivalenti figure che gestiscono progetti o di altri ruoli organizzativi che svolgono equivalenti funzioni in conformità con la UNI ISO 21500.
Il Project Manager deve essere in possesso di abilità, conoscenze e competenze relative a:

  • contesto produttivo in cui si trova a operare
  • tecniche del project management
  • caratteristiche comportamentali

Diventa quindi una figura fondamentale nelle organizzazioni che richiedono di gestire i progetti per obiettivi.

Perché certificarsi UNI 11648

Oltre a inquadrare la professione del Project Manager nel quadro legislativo italiano, la Norma UNI 11648 riconosce attraverso un esame non solo le conoscenze che i professionisti devono aver acquisito durante il loro percorso di studi, ma anche le competenze e le abilità sviluppate durante l’esercizio della professione. La certificazione risponde quindi in modo chiaro all’esigenza del mercato di professionisti in grado di muoversi in un settore in rapida evoluzione come quello del project management.

Destinatari

La UNI 11648 si rivolge a tutti i professionisti che operano nel campo della gestione dei progetti – ivi compresi i professionisti già in possesso di credenziali quali PMI, ISIPM, PRINCE2 – e consente la definizione di un Albo della figura professionale, in linea con le attuali direttive della Legge 4/2013 che regolamenta le discipline non organizzate in ordini e collegi.
La certificazione si rivolge altresì ai Responsabili Unici del Procedimento (RUP) individuati presso le Pubbliche Amministrazioni e al personale che si occupa di Appalti/Contratti all'interno delle PA. Inoltre, si rivolge a tutte le società di qualsiasi settore che mirano a improntare la loro attività sul raggiungimento di obiettivi il cui fine è raggiungere benefici precisi e che pertanto intendono assumere personale qualificato oppure formare opportunamente le figure interne

Vantaggi

  • Migliorare il rendimento dell’organizzazione, tramite l’assunzione di personale altamente qualificato nell’improntare la propria attività sul raggiungimento degli obiettivi
  • Differenziazione dagli altri professionisti con competenze non certificate tramite l’iscrizione su appositi registri
  • Ottimizzazione della progettazione, realizzazione e gestione che conducono al raggiungimento di benefici precisi e misurati
  • Razionalizzazione delle attività di progettazione e delle connesse verifiche
  • Snellimento dei processi che possono influire su tempi e modi di raggiungimento degli obiettivi pianificati
  • Riconoscimento competenze per il RUP (Responsabile Unico del Procedimento) come da nuovo Codice degli Appalti, D.Lgs. 50/2016

Iter di certificazione

L’esame di certificazione si svolge in presenza di una commissione d’esame che non presenti conflitti d’interesse con i candidati e si compone come segue:

  1. Prova scritta a domande con risposte aperte: macroquesiti
  2. Prova scritta a domande con risposta chiusa: test a crocette
  3. Prova orale: analisi del progetto presentato, quesiti ed analisi delle criticità emerse negli scritti

I candidati che sono in possesso di specifiche credenziali o titoli di project management possono essere esonerati dallo svolgimento di determinate prove d’esame.
È possibile accedere alla prova successiva solo dopo il superamento della precedente. L’esame è superato con il 60% in tutte le prove.
La certificazione viene emessa a seguito della verifica della correttezza di tutti i documenti d’esame da parte di un deliberante che verificherà la correttezza e la completezza del processo e dei suoi contenuti.
Il processo di certificazione si conclude con l’emissione del Certificato (previa autorizzazione il nominativo del candidato verrà inserito sui Registri di Q-AID e dell’ente di accreditamento ACCREDIA).
La certificazione ha una validità di 3 anni ed è soggetta a mantenimenti annuali per la conferma dell’iscrizione sui Registri Q-AID ed ACCREDIA.
Al termine dei tre anni, il professionista certificato potrà decidere se rinnovare la propria certificazione tramite la presentazione di evidenze oggettive dell’attività svolta relativamente ad aggiornamenti professionali e a esperienze lavorative specifiche.

Riferimenti normativi

  • Norma UNI 11648 - Attività professionali non regolamentate - Project manager (Definizione dei requisiti di conoscenza, abilità e competenza)
  • UNI ISO 21500 - Guida alla gestione dei progetti (project management)
  • Legge 14 gennaio 2013, n. 4 - Disposizioni in materia di professioni non organizzate

Q-Aid in breve

Q-AID HOLDING attraverso una rete di società controllate fornisce alle aziende e ai professionisti servizi di certificazione di sistemi di gestione, di prodotto e delle competenze, ispezione e formazione professionale in svariati ambiti.
Grazie ad una organizzazione interna di alto profilo tecnico ed una rete di auditor, esaminatori, ispettori e formatori esperti e qualificati, Q-AID propone servizi trasparenti ed affidabili nel rispetto dell’etica professionale.

© 2020 Q-AID HOLDING S.r.l. All rights reserved. Informativa privacy e cookie policy